Progetto di ripristino e miglioramento sismico del CIMITERO DI REGGIOLO (RE)

A seguito del sisma del 2012, il complesso cimiteriale risalente al sec. XIX, ha subito gravi danni strutturali tali da renderlo inagibile, a causa del rischio di ribaltamento del timpano verso l’ingresso principale e della facciata della cappella, oltre delle gravi lesioni su murature e pilastri.

Lo studio del fabbricato è stato condotto attraverso una ricerca storico-critica e rilievi con laser scanner. Il rilievo dei materiali e delle tecniche costruttive hanno completato il quadro di conoscenza sullo stato di conservazione del bene monumentale, permettendo così di definire gli interventi, puntuali e reversibili, necessari per ripristinare l’integrità architettonico-strutturale del complesso.

Il fabbricato è composto da sei corpi di fabbrica, risultato di ampliamenti successivi realizzati a volte collegandosi alla struttura preesistente, altre volte in accostamento ad essa, in assenza di giunti sismici.

Il progetto di restauro prevede opere sia di miglioramento sismico con interventi strutturali localizzati in aree non visibili e completamente reversibili, sia di restauro conservativo delle zone maggiormente degradate, con interventi funzionali alla conservazione nel tempo del bene architettonico e all’eliminazione di eventuali cause di degrado, che possono portare al deterioramento del materiale costruttivo e alla conseguente difficoltà di risposta statica alle azioni sismiche.

Cliente:
Comune di Reggiolo (RE)
Anno:
2016

Progetto Preliminare

Altri progetti