Mostra “ARTE E MAGIA. Il fascino dell’esoterismo in Europa”

Un percorso d’iniziazione verso un progressivo svelamento nell’arte europea tra il 1880 e il 1925.

L’allestimento accompagna la traccia curatoriale, che inizia con l’ “Invito al Silenzio” che introduce al Tempio, all’architettura esoterica, ai Salon de la Rose Croix e a Monte Verità, per poi precipitare nella “Notte e i suoi invitati”, in cui si percepisce l’oscura fascinazione per alchimia, diavoli, streghe e maghi con le opere di Rodin, Grasset, Ranson, e per lo “Spiritismo”.

Il cammino verso le oscurità più profonde dell’anima è sottolineato dal passaggio cromatico simile a quello che si può cogliere scendendo negli abissi del mare: da un chiaro azzurro indaco verso un blu notte, passando dalle tonalità del blu/verde acqua. Le sculture all’ingresso accolgono e circondano il visitatore, ricordandogli di tacere i segreti e mantenere il silenzio.

Lo spiritismo si tinge di rosso, creando un piccolo spazio di potente energia che sembra spigionare dal quadro di von Keller.

Dagli spiriti all’anima il percorso della mostra si apre alla luce con il giallo solare del misticismo proveniente dall’Oriente e prosegue alla materialità terrosa degli archetipi rappresentati dagli artisti delle avanguardie di inizio Novecento, come Klee e Itten.

La mostra, curata da Francesco Parisi, è stata promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio Padova e Rovigo, con la collaborazione del Comune di Rovigo e l’Accademia dei Concordi.

Cliente:
Silvana Editoriale S.p.a.
Anno:
2018-2019

Progetto e Direzione lavori

Altri progetti