La via della libertà: storytelling digitale per la memoria storica di un territorio

L’avventura della Resistenza e il suo contesto locale: aiutiamo a trasmetterne la memoria con un progetto che coniuga la rete museale e culturale locale, tramite contenuti e narrazione originale, strumenti di divulgazione digitale e strategie di compatibilità con progetti didattici ad hoc.

La sfida di questo progetto era duplice: incuriosire al tema della Resistenza fasce di utenti giovani ed utenti non già interessate al tema, rivolgendosi in particolar modo al mondo scuola; valorizzare la memoria storica su questo periodo in un territorio preciso attraverso strumenti non convenzionali.

Dopo il brainstorming iniziale, d’accordo con il committente, abbiamo stabilito di incentrare l’esperienza intorno ad un racconto originale riguardo il territorio specifico, il periodo storico in esame, ed il territorio nel presente. Il materiale di partenza per il coinvolgimento utenti è la narrazione testuale originale. Come utilizzare al meglio questo materiale nella sua fruizione digitale e online?

Questo racconto, “geolocalizzato”, diventa lo strumento di esplorazione principale del territorio in oggetto, e dei contenuti aggiuntivi proposti. Online: esso, affiancato alla mappa del territorio, è il punto d’ingresso privilegiato ai contenuti di approfondimento (cronologia, archivio testimonianze e documenti, ecc); come libro stampa: viene distribuito come elemento di incuriosimento, e stimolo al proseguire online. Diverse strategie stimolano l’utente ad approfondire l’esperienza nei luoghi fisici (Musei, luoghi teatro degli eventi, ecc).

Il progetto si pone come punto di partenza per attività educative nei comprensori scolastici dei Comuni coinvolti, i risultati dei quali troveranno esposizione nel website ed arricchiranno il materiale principale.

Cliente:
Museo Istituto Cervi
Anno:
2018
Altri progetti